Cabina armadio

Cabina armadio

Cabina armadio

Inutile negalo, la cabina armadio è in cima alla lista dei desideri quando si parla di casa al femminile! Un sogno irrealizzabile? Sbagliato! Ecco alcune idee e consigli per sfruttare lo spazio al meglio e poter finalmente avere la cabina armadio dei vostri sogni. La cabina armadio è un ambiente che non richiede la presenza di finestre per l’aerazione, ed oltre a una serie di vantaggi, apporta un valore aggiunto simbolico alla casa. A seconda delle diverse situazioni, può avere un ruolo diverso: spogliatoio, se collocata vicino al bagno, guardaroba se collocata all’interno della stanza da letto, ampio spogliatoio-guardaroba se, in un ampio appartamento occupa un locale vero e proprio dotato di finestra, ma può anche essere un elemento separatore in un monolocale o una zona filtro, quando funge da passaggio tra due camere o tra la zona notte e il bagno. La scelta dei materiali per realizzarne una spazia dalla muratura tradizionale al cartongesso e al legno, a seconda della collocazione e del risultato estetico che si vuole ottenere. Le soluzioni contemporanee sono ottenute, ad esempio, anche rivestendo un’intelaiatura metallica con lastre in vetro. 5444dc17bdaf7a813f606a82ad99b128 COME ATTREZZARLA? Essenziale, specialmente quando gli spazi sono ridotti al minimo, attrezzare la cabina armadio al meglio, perché il guardaroba sia sempre organizzato, in ordine e, soprattutto, in cui tutto sia a portata di mano. Posizionate alla base cassettiere basse (non più di 3/4 cassetti) o moduli porta scarpe e sopra, ad altezza uomo – e quindi non più alti di un metro e 90 cm da terra – gli appendiabiti. Sfruttate poi lo spazio in altezza con mensole e ripiani a giorno. Esistono però infinite combinazioni, tutto dipende dalle vostre esigenze. Ecco alcuni esempi pratici:   e2e9c8e164cf7fc12be405300c3c5c6e 062d4374aab6df227e5e8e22f6fd3aa3                             COME REALIZZARLA?
  • A tutta parete: se la camera è sufficientemente spaziosa e dotata di una profondità minima di 400 cm, si può destinarle un’intera fascia perimetrale della stanza, che necessariamente dovrà avere una profondità minima di 130 cm. Due le varianti proposte per una camera caratterizzata da una pianta rettangolare. Nella prima ipotesi la cabina fronteggia il letto ed ha ampie porte scorrevoli utili per avere una visione complessiva dell’interno, soprattutto quando la cabina si sviluppa in lunghezza ma con una profondità minima. Nella seconda ipotesi, invece, la cabina ha una collocazione retrostante il letto, per un risultato un po’ meno tradizionale. La parte più buia della stanza verrà occupata dalla cabina, ricavando un ambiente notte più proporzionato e luminoso, il letto è posizionato a centro stanza.
Prima ipotesi, la cabina fronteggia il letto.

Prima ipotesi, la cabina fronteggia il letto.

 
Seconda ipotesi, cabina retrostante il letto

Seconda ipotesi, cabina retrostante il letto.

   
  • Stanza quadrata: se la vostra camera da letto è grande almeno 4 x 4 metri, potete posizionare la cabina armadio in uno degli angoli. Mimetizzata con le pareti, cambia totalmente volto alla stanza creando un effetto visivo di movimento al quale si può aggiungere un arredo giocato in modo originale. Il vostro angolo guardaroba avrà i due lati di circa 2,5 x 2,5 metri e una chiusura con porte “a soffietto”, o scorrevoli a 45 gradi.
cabine-armadio-angolo  
  • Stanza stretta e lunga: se lo spazio lo consente la cabina armadio può essere posizionata a fianco del letto. Questa soluzione consente di attrezzarla su tre lati, con un uso dello spazio davvero funzionale. A differenza delle proposte precedenti non è necessaria una porta a scomparsa, essendoci perfettamente lo spazio per aprirla e chiuderla. Attrezzarla però con pareti a vetro la rende sicuramente più ariosa e luminosa.
174226501-0efc73c1-7b46-4ae4-9e8a-c99a4cae0dbf  
  • Spogliatoio/guardaroba: può essere collocata come una zona filtro e funge da passaggio tra due camere o tra la zona notte e il bagno.
  cabine-armadio-3lati   E se non fosse in camera da letto? La cabina armadio non deve per forza essere in camera da letto. Corridoi e disimpegni, soprattutto quando nella cosiddetta “zona notte”, sono ottimi, anche e soprattutto perché consentono di sfruttare al meglio spazi spesso inutilizzati. E se c’è una stanza in più? Perché non sfruttarla al 100% realizzando la cabina armadio dei sogni? Che ci siano o meno le finestre le proposte sono tantissime. Le dimensioni possono essere davvero ridotte senza pregiudicarne la funzionalità: da un minimo di 5 metri quadrati in su, fino alla famosa cabina armadio di Carrie Bradshaw, non ci sono limiti. Ricordatevi di attrezzarla con una comoda seduta centrale, un grande specchio e una buona illuminazione. carrie-bradshaw-closet_large

Lascia un commento

Credits: http://www.mandarinoadv.com
Privacy | Termini e condizioni