Isolamento acustico: pannelli fonoassorbenti

Isolamento acustico: pannelli fonoassorbenti

Isolamento acustico: pannelli fonoassorbenti

Il vicino parla a voce alta, ha il televisore a tutto volume, insomma problematiche comuni di chi vive in appartamenti con “muri di carta”. Quello che vi consiglio di fare come prima cosa  è individuare i punti di maggiore dispersione sonora.

Generalmente si potrebbe agire sulle pareti perimetrali e sugli infissi per difendersi dai rumori esterni del traffico o del chiassoso locale proprio sotto le nostre finestre. Le pareti divisorie e il soffitto per proteggersi dai rumori dei vicini. Inoltre bisogna scegliere se optare per un intervento “pesante”, cioè nell’ambito di una ristrutturazione, o per un intervento poco invasivo e più veloce.


Bene, cosa cambia e come scegliere?

Per chi vorrebbe migliorare la coibentazione acustica di casa, senza interventi pesanti, potrebbe optare per l’applicazione di una contro-parete di cartongesso da applicare sulla parete già esistente. Tra le due pareti  è possibile inserire del materiale isolante. Le lastre in cartongesso che sono pratiche da posare e garantiscono ottimi risultati dal punto di vista della insonorizzazione.

pannello isolante

In commercio esistono diversi tipi di pannelli e feltri acustici da usare come isolamento, a seconda dal materiale di cui sono composti; esistono pannelli fonoassorbenti polimerici, in fibre minerali, in legno, in materiali sintetici e con lamine di piombo.


Per tutti quelli che vorrebbero risolvere il problema con piccoli interventi poco invasivi, esistono soluzioni di design che possono rendere l’ambiente non solo più silenzioso ma anche in linea con le ultime tendenze, come piace a noi!

bla-station-ginkgo

Ginkgo di Blå Station è un rivestimento fonoassorbente da montare su parete. Composto al 100% in feltro, disponibile in diverse varianti di colore. Può essere un cielo nuvoloso in inverno o una foresta in fiamme con colori durante l’autunno. Semplicemente cambiando i colori! Collegandoti al SITO UFFICIALE puoi creare la tua sfumatura personalizzata tramite un simulatore.


bloom-wool-felt-decorative-acoustical-panels-anne-kyyro-quinn

BLOOM di Anne Kyyrö Quinn è un pannello fonoassorbente in feltro di lana. Viene tagliato, cucito e rifinito a mano, i tessuti di lusso sono naturali e vengono realizzati per interni. I prodotti sono basati su un portafoglio di diciotto disegni ispirati da forme organiche. Per maggiori informazioni ecco il SITO UFFICIALE.


tres-decorative-acoustical-panel-mascagni

TrèS Sound di Mascagni, pannelli fonoassorbenti che possono essere sospesi a soffitto, fissati a muro o essere utilizzati come divisori.

Vengono realizzati in legno o rivestiti in tessuto a seconda dell’effetto isolante che si vuole ottenere, per un risultato ottimale le due finiture possono essere combinate tra loro. Se volete approfondire l’argomento sul SITO UFFICIALE potete scaricare il catalogo in cui troverete i tipi di suono che riuscirete ad isolare tramite le diverse finiture. Quello che vi farà piacere sapere è che questi panneli sono ecofriendly! Totalmente riciclabili, a bassa emissione di formaldeide ed il legno proviene da foreste gestite in maniera corretta e responsabile.


eggboard-wall-ceiling-artemide

Eggboard di Artemide lavora sul principio dell’assorbimento acustico per limitare il riverbero sonoro soprattutto delle frequenze corrispondenti alla voce umana. Esiste una versione questi panelli fonoassorbenti con illuminazione integrata. La versione sospensione può unire una luce indiretta diffusa ad una diretta controllata con le ottiche brevettate di Eggboard Matrix. Nelle versioni a parete e soffitto ad ogni lato può essere associata una luce radente. Le trovate tutte sul SITO UFFICIALE.


 

g-circles-green-mood-mur-vegetal

 G-Circle di Green Mood è un pannello circolare che contiene muschio e licheni naturali completamente conservati.  Queste unità non solo sono fonoassorbenti ma possono donare un tocco verde attraente che aiuta a ridurre lo stress e favorisce il benessere, non solo a casa anche nel luogo di lavoro. Il pannello è fissato a una struttura metallica che crea un elemento tridimensionale e consente di posizionare l’illuminazione dietro l’unità. Le unità sono disponibili in tre diverse dimensioni e sono disponibili con una varietà di tipi di muschio, colori e composizioni.

Un’idea funzionale e totalmente green che mi piace tantissimo! Maggiori info su questa ditta belga e su tutti i loro prodotti sul SITO UFFICIALE.


Questi sono solo alcuni esempi di come aumentare l’isolamento acustico e migliorare la qualità della vita, qual’è il vostro preferito?


Leggi altri articoli sul mio BLOG
    HAI BISOGNO DI UN PREVENTIVO?
Richiedi progetto
 

Un Commento su “Isolamento acustico: pannelli fonoassorbenti”

  1. Johnf835

    you are in reality a good webmaster. The site loading pace is incredible. It kind of feels that you’re doing any unique trick. Moreover, The contents are masterpiece. you have done a great process on this matter! efebeeefadfd

Lascia un commento

Credits: http://www.mandarinoadv.com
Privacy | Termini e condizioni